Storia di Padre Pio. La Missione Grandissima

000foto21g

La storia di Padre Pio da Pietrelcina: La Missione Grandissima.

(4 settembre 1916) Padre Pio è a San Giovanni Rotondo.
(16 marzo 1918) Dopo una serie di licenze, viene riformato dal servizio militare, per bronco alveolite doppia.
(18 marzo 1918) Rientra definitivamente al convento di San Giovanni Rotondo.

(20 settembre 1918) Dopo aver meditato sulla Passione e morte di Gesù nei misteri dolorosi del santo Rosario, davanti al Crocifisso del coro della chiesa del convento di San Giovanni Rotondo, riceve le stimmate alle mani, ai piedi ed al costato, i segni della passione di Cristo già annunciati nelle giornate tra il 5 ed il 6 agosto con il prodigio della trasverberazione.

Questi doni straordinari, uniti ai carismi che abbondarono in Padre Pio, dalle guarigioni alle conversioni, alla bilocazione, alla preghiera incessante, alla ininterrotta attività di confessore, richiamarono folle sempre crescenti di fedeli e curiosi, ma portarono anche un lungo periodo di persecuzioni e polemiche.

Padre Pio accettò sofferenze, restrizioni e dolorose solitudini sempre confortato dall`intimità con Dio, dalla preghiera, dall`ubbidienza e da una condotta di vita francescana esemplare.

Egli volle fortemente un`opera che fosse segno di amore per i poveri ed i sofferenti e nel 1947 il suo desiderio cominciò a prendere forma, con la costruzione della “Casa Sollievo della Sofferenza” divenuta operativa nel maggio del 1956.

Un grandioso e qualificato ospedale realizzato con il contributo dei fedeli. Dietro suo desiderio si formavano, sempre più numerosi, i “Gruppi di Preghiera” che si diffondevano in tutto il mondo, come la fama di santità del “frate delle stimmate”.

(22 settembre 1968) Padre Pio celebra la sua ultima Messa, alle cinque del mattino, e la notte successiva si spegne alle 2.30, per ricongiungersi con Dio a cinquant`anni dal giorno in cui aveva ricevuto le stimmate, scomparse totalmente dal suo corpo al momento della morte.

(20 marzo 1983) Inizia il processo diocesano per la sua canonizzazione, concluso il 21 gennaio 1990, che porta Padre Pio al titolo di Venerabile nel 1998 e di Beato nel 1999, con una memorabile celebrazione, presieduta dal Santo Padre Giovanni Paolo II, in Piazza San Pietro.

(16 giugno 2002) In Piazza San Pietro, davanti a centinaia di fedeli, riuniti anche a Pietrelcina e a San Giovanni Rotondo, Sua Santità Giovanni Paolo II , proclama “Santo il Beato Pio da Pietrelcina”, e annuncia “che la sua memoria liturgica, sarà inserita nel Calendario Romano il 23 settembre, giorno dlla sua nascita al Cielo”..

You may also like...