Biografia di Padre Pio. Sette anni di malattia

La biografia di Padre Pio da Pietrelcina: Sette anni di malattia.
(gennaio 1909) Fra Pio viene condotto a Pietrelcina presso la famiglia a causa del suo stato di salute. Il medico Andrea Cardone lo curava:” veniva deperito; lo curavo; si rimetteva in salute e tornava al convento”. Ubbidiente al provinciale padre Benedetto da San Marco in Lamis, fra Pio, torna in convento per l`inizio dell`anno scolastico; ma all’inizio di maggio torna a Pietrelcina, perché malato, con una speciale autorizzazione di padre Agostino da San Marco in Lamis per proseguire gli studi finali di teologia a Pietrelcina.

(18 luglio 1909) Pio è ordinato diacono a Morcone.

(10 agosto 1910) Nel duomo di Benevento Padre Pio viene ordinato sacerdote da Mons. Paolo Schinosi; celebra la prima Messa nella Chiesa Madre di Pietrelcina il 14 agosto.

(7 settembre 1910) Sotto l`olmo di Piana Romana, riceve le prime stimmate.

(Ottobre 1911) Inviato nel Convento di Venafro, è costretto a letto dalla continua malattia. Continuano i fenomeni straordinari.

(7 dicembre 1911) Torna a Pietrelcina.

(25 febbraio 1915) Per motivi di saluti ottiene il permesso di rimanere furori dal Convento, ritenendo l’abito cappuccino.

(6 novembre 1915) È chiamato alle armi.

(6 dicembre 1915) È assegnato al 10° Corpo di Sanità a Napoli.

(16 dicembre) Un gruppo di medici lo esamina e diagnostica un infezione ai polmoni e gli diedero un anno di convalescenza.

(17 febbraio 1916) Dopo un periodo di convalescenza a Pietrelcina Padre Pio entra nella comunità religiosa di S. Anna a Foggia. L`ordinata comunità dovette imparare a convivere con le forze demoniache che continuavano a tormentare Pio nella sua cella durante la notte. Il superiore ordina a Padre Pio, per amore dei confratelli della comunità, di pregare Cristo per impedire queste manifestazioni diaboliche.

Potrebbero interessarti anche...