Frasi e Pensieri di Padre Pio

Padre-Pio-legge-letteraFrasi e Pensieri di Padre Pio

Padre Pio scrisse durante la sua vita una serie di preghiere e pensieri. Famosi sono i suoi pensieri inerenti ad ogni giorno dell’anno.

Infatti per ogni giorno dell’anno Padre Pio scrisse un pensiero per accompagnare il pellegrino giornalmente e non fargli pesare la vita nei momenti difficili, ma farlo sentire in compagnia e dargli la forza di affrontare le situazioni difficili, ma soprattutto indicargli la giusta via per assaporare quanto di buono la vita ci riserva in ogni istante della giornata e noi non sempre siamo in grado di comprendere.

  1. Gesù ti conforti nelle tue afflizioni.
  2. Sii di Dio in tutto e sempre come fin dal principio della tua vocazione. Non volere sperperare l’affetto che hai consacrato a Dio solo.
  3. Per riformare gli uomini non è sufficiente l’amarli. È necessario amare prima Dio ed il sacrifizio. Come sarà caldo per la terra, se egli è freddo per il cielo?
  4. Gesù ti conforti e ti benedica.
  5. Tieniti sempre stretto alla croce, perché essa non opprime; se il suo peso fa vacillare, la sua potenza solleva.
  6. Maria ti guardi sempre con occhio benevolo.
  7. Il padre s. Francesco ti stringa sempre più al suo cuore e ti infiammi di amore al crocifisso Signore.
  8. La guida sicura per tutti è solo Gesù, il quale ha detto: «Io sono la via, la verità e la vita».
  9. Non indietreggiare dinanzi alle prove che Gesù prepara e tiene riservate per i suoi eletti; accetta generosamente di seguirlo: seguilo se non allegramente almeno dolcemente, rassegnato in vista del premio che ti ha serbato.
  10. Gesù ti stringa sempre più al suo cuore e ti renda simile al santo di cui porti il nome.
  11. La donna è l’angelo della famiglia, ma a patto che possegga la religione che la sostiene; essa è il profumo della famiglia, ma a patto che possegga il profumo della religione sentita, manifestata e praticata.
  12. Ama la croce per amore del crocifisso Signore.
  13. Il pensiero di Maria sia la stella che guidi i tuoi passi lungo il deserto della vita presente ed un dì ti mostri Gesù.
  14. Gesù crocifisso ti sia in tutto di sostegno e di conforto.
  15. Gesù Bambino infiori il tuo cuore di ogni virtù.
  16. Maria ti sostenga nella prova e non permetta che tu soccomba.
  17. Gesù Bambino vi riempia tutti di carezze e sorrisi.
  18. La sacra famiglia non ritiri mai il suo sguardo amoroso da te e dalla tua famiglia; e tu e lei modellatevi su di essa ed avrete pace e bene temporali e spirituali.
  19. Gesù Bambino ti sorrida e ti rianimi a ben soffrire.
  20. Il pensiero della passione di Gesù non si diparta mai dalla tua mente e ti sia di conforto nelle ore di prova.
  21. L’armonia della vita sta nell’esatta osservanza della divina legge e dei doveri inerenti allo stato di ciascuno, specie nella mutua carità e nel non farsi meraviglia delle debolezze altrui.
  22. Coll’amore ci si innalza a Gesù, coll’abnegazione ci si riposa in lui.
  23. Felice chi soffre persecuzioni per amore di Gesù.
  24. Gesù infiori sempre di nuove virtù la tua anima.
  25. Gesù ti guidi per le vie del cielo.
  26. Non si diparta mai dalla vostra mente il serafico padre s. Francesco, che assai bellamente seppe ricopiare in sé l’Uomo-Dio.
  27. Gesù non è mai senza la croce, ma la croce non è mai senza Gesù.
  28. Il silenzio di Maria più che l’attività di Marta ti sia di modello e di dolce ispirazione.
  29. Bacia spesso con affetto Gesù e lo ricompenserai del sacrilego bacio dell’apostolo infido Giuda.
  30. La grazia del Signore sia sempre con te! «Non sarà coronato – dice lo Spirito Santo – se non chi avrà legittimamente combattuto». Combatti, dunque, da forte e avrai il premio che Dio ha riserbato alle anime forti. Sii paziente, dunque, ed attendiamo fiduciosi l’ora del trionfo. Stiamo sempre uniti in un solo spirito dinanzi a Gesù.
  31. Se vuoi assistere con devozione e con frutto alla s. Messa, pensa alla Vergine Addolorata ai piedi del calvario.
  32. Anima pura è sinonimo di un cuore pieno di amore di Dio.
  33. Anima immonda è sinonimo di un cuore pieno di frivolezza.
  34. Ubbidienza è missione: «Sono venuto in questo mondo per fare la volontà di colui che mi ha mandato, il Padre mio».
  35. Iddio ama l’uomo con amore infinito; e quando ci punisce, ci punisce con riverenza, quasi temendo di farci male.
  36. La sapienza consiste nel diffidare di se stessi.
  37. Non si può aspettare troppo dagli uomini. La gratitudine dei beneficati non può arrivare al punto di perdonare ai benefattori.
  38. Non indietreggiare e molto meno sostare nel salire il calvario della vita. Gesù ci stenderà la mano per non vacillare. Il pensiero della grazia di Dio che ci sostiene ed il premio che Gesù ci ha riserbato ci saranno di dolce conforto.
  39. Nell’assistere alla s. Messa, rinnova la tua fede. Tieni la mente elevata al mistero che si va svolgendo sotto i tuoi occhi. Portati con la tua mente al calvario e pensa e medita sulla vittima, che si offre alla divina giustizia, sborsando il prezzo della tua redenzione.
  40. Nel leggere il presente libretto (un messalino), tieni l’occhio della tua mente a colui che si immola e dà la sua vita per la redenzione dell’umanità.
  41. Col cuore pieno di riconoscenza, di gratitudine e di crescente amore auguro a lei e famiglia tutto il bene. Voglia il Bambin Gesù riempirvi delle più elette grazie e tutti vi trasformi in lui.
  42. Gesù dalla croce t’ispiri disprezzo al mondo ed amore al patire.
  43. Sta’ sereno e non far lavorare troppo la fantasia. Ci basti sapere che Gesù ci ama e ci consolerà.
  44. Coraggio. La coda è dura a scorticarsi.
  45. La prova finirà ed allora ci troveremo allietati di aver sofferto qualcosa per Gesù a sollievo dei nostri fratelli.
  46. Sta’ di buon animo. Colui che apre le ferite saprà anche richiuderle e rimarginarle, e molto bene.
  47. Sta’ su di animo: non ti mai abbacchiare. L’aiuto e la liberazione non l’ho mai atteso dalle creature ma dal cielo. Perciò confidenza e pazienza.
  48. Coraggio ed attendiamoci tutto da Gesù e dalla mamma celeste che vegliano sopra di noi.
  49. Coraggio. Gesù è con noi, e questo ci basta. Tu non ti abbattere. A noi è sufficiente amare Gesù ed essere riamati.
  50. Non ti accorare. Prendiamo le cose per il verso migliore ed offriamo tutto a Gesù.
  51. Coraggio. Speriamo che Gesù abbrevi l’ora della prova, e voglia addolcirla. Io sto benino e dolcemente riposo nelle braccia di Gesù e della celeste mamma.
  52. Siamo pazienti nel sopportare le persone moleste, per amore di Gesù. È desiderabile che questo non avvenga; ma giacché avviene, portiamolo per amore di Dio e ne avremo premio.
  53. Non ti dar pensiero della bruttezza o bellezza fisica. Ti basti la bellezza dell’anima.
  54. Non ti dar pensiero di nulla. Una sola cosa deve essere la tua occupazione: amare Gesù, amare la virtù ed aspirare al cielo. Mammina, per quanto dipende da lei, ti assisterà sempre e ti porgerà le braccia. Sii certa e sicura.
  55. Gesù ci sostenga e sostenga tutti. Preghiamo, soffriamo, confidiamo e speranzosi attendiamo.
  56. Raccomando vivamente ed a mani giunte di stringervi tutti nella fraternità e nel compatimento. Solo così possiamo far piacere a Gesù ed attirare le sue divine benedizioni.
  57. Sta’ serena. Non ti abbattere. Stringiamoci nella carità divina ed attendiamo il trionfo del divino Pastore.
  58. Non ti dar pensiero di tali serpenti. Gesù penserà a metterli a posto. Preghiamo che Gesù li converta. A noi basta stare a posto con Dio.
  59. Sta’ su di animo, perché c’è chi ha premura e cura di te. Non ti affannare.
  60. Non ti credere che le mie insofferenze siano tali da schiacciare. Gesù è con noi, l’aiuteremo un pochino nei dolori che soffre per l’ingratitudine che riceve dalle creature.
  61. Coraggio. Ci basti sapere che Gesù ci ama e di amore grande.
  62. Sta’ su di animo. Gesù penserà a tutto. Non diamo retta a gente che non sa quello che dice. Noi confidiamo in Gesù e nella mamma celeste e tutto andrà a finire bene.
  63. Stringiamoci sempre più nella carità e questa sarà la nostra garanzia.
  64. Il dragone, se fa le pentole, non fa i coperchi. Gesù penserà a frustrare le opere dei maligni.
  65. Non ti affannare. Facciamo del nostro meglio e Gesù sarà contento lo stesso.
  66. Educazione vuole ed il dovere di ospite richiede di non andare facendo spia in casa di chi ci offre l’ospitalità.
  67. Tu puoi dire: «Del mio denaro posso fare quello che io voglio»; ma devi anche ricordarti che la prodigalità non è meno condannata dell’avarizia.
  68. Il demonio bisogna disprezzarlo e non temerlo, poiché s. Agostino dice: «Il demonio è un formidabile gigante con chi lo teme, ed un fanciullo imbelle con chi lo disprezza».
  69. O Gesù, che il mio cuore riposi sul tuo Cuore trafitto nelle prove e nei dolori della vita.
  70. Maria ti faccia sempre da madre, ti stringa sempre più al suo cuore: ti faccia pregustare tutte le tenerezze della sua maternità, ed un giorno non molto lontano ti mostri tutta la sua gloria assieme a Gesù.
  71. Studia assiduamente Gesù e la sua dottrina, ed imitane le virtù ed avrai vita.
  72. Maria regni sempre sovrana sopra questa casa.
  73. Ti auguro sempre più amore al divin sacrifizio, dal quale ci è venuta e ci viene l’eterna salute.
  74. L’Angelo di Dio ti guidi in tutto il corso della tua vita e ti preservi dal peccato.
  75. Lo Spirito Santo ti riempia dei suoi doni e ti renda forte nella battaglia della vita.
  76. Il volto di Gesù sia stampato sul tuo cuore e appaghi tutti i tuoi voleri.
  77. L’amore di Gesù sia la stella che ti guidi a lui.
  78. Gesù viva sempre in te e nella tua famiglia.
  79. Gesù crocifisso ti dia coraggio a soffrire con merito.
  80. L’Angelo di Dio ti assista nella salmodia e la presenti al trono di Dio.
  81. Chi segue Gesù non cammina nelle tenebre e la vita ha in se stesso.
  82. Il mondo non ci stima, perché figli di Dio. Consoliamoci, ché almeno una volta egli conosce la verità e non dice bugia.
  83. Non si asconda mai al tuo sguardo il volto di Colui che assai bellamente è ritratto in questa immagine. Il suo paradisiaco sorriso infiori sempre il tuo labbro ed i palpiti del tuo cuore si confondano con i palpiti del suo.
  84. Sii sempre ed in tutto umile e serba sempre gelosamente la purezza del tuo cuore e del tuo corpo, perché esse sono le due ali che ci elevano sino a Dio e quasi ci divinizzano.
  85. Eleviamoci sempre più in alto.